Home Biologico Comunicato Stampa “Formazione e informazione in ambito digitale e nuove tecnologie”– Puntata dell’ 08/07/2021

“Formazione e informazione in ambito digitale e nuove tecnologie”– Puntata dell’ 08/07/2021

110
0

Nella puntata di #Parlaconme dell’ 8 luglio alle ore 18:00 abbiamo avuto due ospiti eccezionali e di altissimo livello come tutti i nostri relatori, ma con loro abbiamo fatto un passo avanti importante e di altissimo livello.

Insieme a:

William Nonnis – Full Stack & Blockchain Developer Ministero della Difesa

Marco Santarelli – Intelligence | Sicurezza | Humint| Antiterrorismo – Docente Semiotica, Intelligence, Security by Design

PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA QUI: www.parlaconmeofficial.it

abbiamo affrontato ancora una volta il tema della formazione, dell’informazione e della comunicazione in ambito digitale e delle nuove tecnologie.

Di Blockchain ne abbiamo parlato più volte e con William Nonnis ne avevamo parlato nella prima edizione. Ci eravamo lasciati con un appello alle alle istituzioni, considerando la grande carenza di informazione tra le persone di quello che è la blockchain e a cosa serve ed avevamo proposto di creare una task force di docenti preparati per preparare i nostri giovani ad un futuro più tecnologico al fine che sia l’uomo a gestire la tecnologia e non l’inverso. I nostri giovani devono presentarsi al mondo del lavoro, soprattutto nel nostro settore, più formati se si vogliono avere giovani del futuro più preparati.

Abbiamo molti giovani che si vogliono avvicinare al settore agro-alimentare, il nostro messaggio è quello di portare la formazione al centro al fine che la nostra nazione possa essere tecnologica e all’avanguardia come avviene in molte nazioni vicine.

Ma la new entry è il Professor Marco Santarelli che ci parlerà di Intelligence delle Cose, disciplina di “creazione”. Un tema complesso e delicato, ma importante. Ve ne diamo un’anticipazione:

INTELLIGENCE DELLE COSE: Le cose sono fatti (filosofia della relazione, orizzonte storico). Il controllo non avviene nell’oggetto in sé e per sè, tutta la tematica di Internet delle cose non ricade nelle cose o oggetti così come le vediamo noi, avviene tramite un collegamento, avviene prettamente nella comunicazione. Nel protocollo. Nell’informazione che si instaura tra gli attori e i giocatori in gioco. Noi studiamo la maggior parte dei casi quando le cose sono già accadute. Non ci preoccupiamo di come le cose accadono e del perché. Oppure le relazioni e la comunicazione che esiste già tra le cose che si può migliorare affrontare o altro.

Internet delle cose va in qualche modo evoluto con quello che possiamo chiamare intelligence delle cose perché non sono più dialoghi tra oggetti statici che determinano la nostra realtà quotidiana, ma la capacità che tali oggetti riescono a cambiarci automaticamente la vita e che sono in connessione automaticamente con noi creando dei sistemi sociali.

In questi sistemi sociali si evolvono anche i pericoli e le insicurezze.

Ci ha raggiunto Simone Stricelli, del nostro Team!

Non è focalizzare l’attenzione sull’importanza primaria dell’uomo o della macchina, ma bisogna focalizzare l’attenzione sulla possibilità che tale rapporto possa avere un senso solo se e come comunicazione, ovvero informazioni. Queste cose sono reperibili anche nel terrorismo o nella cybersecurity o nella vita di tutti giorni. Ovvero la capacità di individuare ciò che mette in pericolo la nostra esistenza non più da canali tradizionali ma da interfaccia totalmente insospettabili. Li ricade lo studio di Intelligence delle Cose.

Di Marco Santarelli ci teniamo particolarmente presentarlo meglio al nostro settore per cercare di farne emergere il motivo per il quale siamo onorati averlo in trasmissione.

SHORT BIO: Professore di Semiotica, Design Management, Corsi in Security by Design, Filosofia delle Relazioni e Intelligence delle Cose. Responsabile Laboratorio IC2 Lab di Intelligence, Communication and Complexity. Presidente della Commissione Ricerca e Cibernetica in Poliarte, Accademia di Belle Arti e Design. 

Direttore Scientifico ReS On Network – Intelligence and Global Defence di Londra e Fondazione Margherita Hack

Visiting Professor nel Master in Comunicazione Digitale, Mobile e Social dell’Università di Parma. 

Lead Auditor 27001 e 19011 sulla Sicurezza delle informazioni. Master Executive in “Security e Intelligence” presso l’Università Internazionale di Scienze della Sicurezza e della Difesa Sociale; Diploma in “Terrorismo, Analisi e metodologie di prevenzione e contrasto” presso la SIOI – Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale e la NATO Defense College Foundation; Corso di Alta Formazione in “Humint: tecniche operative di intelligence e counter intelligence per le nuove sfide alla sicurezza nazionale” presso l’Istituto Gino Germani di Scienze Sociali e Studi Strategici. Svolge come Responsabile progetti per ambiti di difesa internazionale e sicurezza nell’area “The Sensitive Future, Intelligence of Things e Humint” con studi verticalizzati in Data Science, Logica, Filosofia ed Ermeneutica nel campo di Teoria delle Reti, Scienze Sociali e della Complessità. 

Dopo gli oltre 10 anni di collaborazione con Margherita Hack, di cui è stato coautore, si occupa per la Fondazione a suo nome di divulgazione e promozione di borse di studio. Conduce la trasmissione televisiva “La Scienza in Valigia” in onda su Marcopolo (AlmaTv, canale 65 dgt, 5065 Sky), BFC Media, Il Sole 24 Ore, Forbes.

La digital transformation è già in atto.

>>> SE VUOI RIASCOLTARE LA PUNTATA IL PODCAST è SUL SITO www.parlaconmeofficial.it <<<

La trasmissione viene trasmessa in diretta web-radio da Radio Vida Network sul sito www.vidanetwork.it e tramite app Radio Vida Network.

Per collegarsi ed ascoltare la trasmissione:

– collegarsi al sito www.vidanetwork.it

–  app ufficiale RADIO VIDA NETWORK scaricabile gratuitamente per IOS e ANDROID

– nei maggiori aggregatori di radio

– su speaker Alexa e Google Home

REPLICHE:

–  REPLICA il giorno successivo – venerdì – alle ore 9.00 

–  REPLICA il sabato mattina della settimana successiva alle ore 11.30 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here