Home Eventi 2020 I ristoranti Ambasciatori e garanti del madeinitaly contro l’agropirateria

I ristoranti Ambasciatori e garanti del madeinitaly contro l’agropirateria

512
0

#webinar

Bellissimo webinar quello di oggi pomeriggio, 27 novembre 2020, dove si sono confrontati importanti esponenti del food sull’importanza della comunicazione, informazione, promozione, valorizzazione, tutela e difesa delle nostre eccellenze italiane nel mondo per contrastare l’italian sounding nel mondo.

Live moderata dalla fisica e giornalista Silvia Camisasca, dedicata alla tutela delle eccellenze agroalimentari italiane nel mondo, contro il fenomeno dell’Italian Sounding. Organizzata da ASACERT e Fondazione Univerde, con il supporto di IFSE e PROMOItalia, l’evento è stato un vero e proprio tour digitale nella ristorazione mondiale.

Come dico da anni, i migliori Ambassador del food nel mondo non possono che essere gli chef, quelli formati e certificati in grado di scegliere ed acquistare i prodotti migliori da cucinare e portare in tavola ai consumatori, sempre più attenti a ciò che mangiano.

Alfonso Pecoraro Scanio 60 sono i miliardi di #fake nel mondo sostiene Pecoraro Scanio, è necessario riconoscere il ruolo di Ambassador agli Chef. E’ importante ricordare la forza dell’arte della cucina italiana e l’arte del pizzaiolo italiano. Il ruolo che hanno gli Ambasciatori è anche quello di diffondere l’arte della tradizione della cucina e lo stile di vita degli italiani

Dr. De Riu: attraverso la dieta mediterranea si promuove il prodotto salubre e sostenibile. E’ necessario trasferire la cultura, l’innovazione e la tradizione.

Raffaele Trovato DG Ifse: Alta cucina italiana, educare gli chef all’utilizzo del prodotto italiano, a conoscere il prodotto, a saperlo cucinare in modo corretto, formazione, informazione, comunicazione. Gli chef devono “vendere” nel miglior modo possibile il madeinitaly e diventano difensori dello stesso prodotto italiano. E’ necessario, dice Trovato, fare conoscere bene il prodotto italiano allo chef che può essere italiano o meno, non importa, è necessario però che lo conosca per saperlo proporre in maniera corretta al consumatore.

Rosario Scarpato: Certificare i ristoranti che utilizzano prodotti madeinitaly nel mondo. Un argomento molto importante questo: è necessario riconoscere gli chef che utilizzano all’interno dei loro ristoranti, i veri prodotti italiani, le vere materie prime italiane, che si impegnano a diffondere e promuovere, ma soprattutto contrastare le fakenews.

Alfonso Pecoraro Scanio: sono necessarie, continua, iniziative promozionali, l’uso del digital, certificazioni, rilanciare, porre attenzione a chi utilizza il prodotto madeinitaly.

Alessandro Circiello: il cibo sano ci rappresenta come cultura, tradizione, del mangiare sano e buono. Fortemente bisogna puntare anche sulla frutta e la verdura che con i suoi gusti misti sono da esaltare in maniera corretta.

Fabrizio Capaccioli: il cibo italiano ci deve rappresentare nel mondo, è necessario essere capillari in Italia e all’estero. Accorciare la filiera agroalimentare. Gli Chef devono sapere dove poter andare ad acquistare il miglior prodotto da portare in tavola. E’ necessario portare avanti la “battaglia” per la valorizzazione del prodotto.

Ha presentato l’App0039 che scaricandola si ha la facoltà di comprendere quali sono i ristoranti e gli chef certificati. Non certifica solo gli chef ed i ristoranti, ma anche i produttori. Si ha la facoltà, in qualità di consumatore, di poter segnalare, sempre attraverso questa app, tutto quello che di made in italy non c’è. Si tratta di una sorta di collaborazione per segnalare le fake.

Giro del mondo: Germania – Domenico Cannizzaro, Inghilterra – Salvatore Di Maio, Usa Orlando – Fabrizio Schenardi, Amsterdam – Giuseppe: tutti sono fermi sulla necessità di comunicare la qualità del prodotto, di formare gli chef non italiani che aprono ristoranti italiani.

Per aprire un ristorante italiano devi essere assolutamente formato e certificato da una realtà riconosciuta come la scuola IFSE Culinary Institute.

Viva il Made in Italy

Importanti gli interventi delle forze dell’ordine quali i Nas Nuclei Antisofisticazioni e sanità x la garanzia della sicurezza alimentare.

Se vi è piaciuto questo articolo con questi argomenti trattati, potete tranquillamente contattarmi.

Grazie,

Simona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here