Home Eventi 2020 LinkedIn Top Voices 2020: Italia

LinkedIn Top Voices 2020: Italia

266
0

Per la prima volta in Italia, LinkedIn pubblica la sua lista di Top Voices, una selezione di 15 creatori di contenuti da seguire nel 2020 sulla più grande rete professionale al mondo.

Tra le 15 voci di esperti locali che stanno dando un contributo alla conversazione professionale nei loro rispettivi ambiti, sono onorata e veramente felice che emerga anche la mia.

Unica voce nel settore dell’Agrifood in Italia: ONORATA!

LinkedIn Notizie ha stilato la prima classifica annuale Top Voices in Italia, una lista di esperti locali che stanno dando un contributo alla conversazione professionale nei loro rispettivi ambiti.

“Dalle idee per raggiungere un buon equilibrio tra vita privata e carriera ai suggerimenti per un curriculum vincente, questi utenti ci aiutano a orientarci nel nuovo mondo del lavoro, a restare al passo con il nostro settore e a riflettere su argomenti di attualità e non solo.

Con le loro voci, rappresentative di mondi diversi, promuovono inoltre un dialogo costruttivo e quel senso di comunità di cui tutti noi sentiamo il bisogno in uno scenario lavorativo e personale ancora segnato dall’emergenza Covid-19.

Simona Riccio con Richard Branson

Per realizzare la lista ci siamo basati su una combinazione di fattori quantitativi e qualitativi che includono il livello di interesse generato (basato su elementi quali reazioni, commenti e condivisioni dei contenuti dell’utente), la frequenza di pubblicazione dei post e la crescita del numero di follower. Maggiori dettagli sulla metodologia sono disponibili alla fine di questo articolo”.

QUI L’ARTICOLO DI LINKEDIN

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE MI SEGUONO ED HANNO RESO POSSIBILE QUESTO RISULTATO!

I compagni di Top Of Voices Italia sono:

Fulvio GiulianiLuigi BertilorenziMariangela PiraMarianna ChillauMarta BassoMelania AloiaNicola VaninNicoletta BoldriniNino CartabellottaRoberta ZantedeschiRudy BandieraFilippo PolettiPaolo BenantiCristiana Caserta

Un grazie a Marco Valsecchi e Michele Pierri – giornalisti specialisti di LinkedIn per l’attenzione!

L’Italia ha molto da imparare dall’estero, è necessario imparare ad interagire di più, confrontarsi di più, fare più rete in modo costruttivo con il fine di andare a colmare quel gap di informazione corretta che ci deve contraddistinguere.

C’è tanto da fare a livello culturale, per chi ha piacere di ricevere un parere su come costruire la propria reputazione digitale e presenza digitale, sia personale che aziendale, sono a disposizione senza problemi.



LinkedIn Top Voices: i 15 profili da seguire
Noi al Caat -Centro Agroalimentare Torino

Grazie,

Simona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here