Home Comunicato Stampa Cosa serve per ripartire e le nuove sfide del mercato

Cosa serve per ripartire e le nuove sfide del mercato

29
0

Webinar, 29 aprile 2020.

Di webinar ne facciamo come se non ci fosse un domani in questo periodo, lo abbiamo detto e visto. Il giorno 29 aprile dalle 10:30 alle 13:00 ho partecipato al #webinar molto interessante con gli esperti di Bain & Company e i protagonisti del settore, moderato da Cristina Lazzati direttrice di Mark Up.

Provo, anche per questo webinar, a sintetizzare i punti salienti, anche se chi si è iscritto riceverà mail con registrazione.

👉 Francesco Pugliese (AD Conad): questo momento storico dà importanza e valore alle persone e soprattutto a coloro che hanno dimostrato concretamente di essere punto fermo come medici, paramedici, infermieri, cassiere, agricoltori, ambulanti, trasportatori etc in termini di garanzia di un servizio. La GDO ha dimostrato la solidità, ma anche lui come Santambrogio ha riferito le difficoltà di fronte a regole non uguali per tutti. Sostiene si l’e-commerce ma con una crescita del 5% nei prossimi 5 anni, quindi vedete che anche lui è per l’offline. Ed inoltre sostiene che il servizio online debba essere a pagamento.

👉 Andrea Valota (ADBurger King🇮🇹): molto interessante. La direzione è quella di andare verso i bisogni dei consumatori. Fiducia, sicurezza👉 Experience felice di tornare in un locale (questo è un “di più”, l’igiene è obbligatoria sempre – delivery!). Sicurezza covid-19 con Plexiglas x separare le persone, igiene x il personale, modalità operative, organizzazione forte, più personale di controllo agli ingressi, igienizzazione e sanificazione, app x ordini online e ritiro o consumo in store. Molti investimenti.

👉 Fabio Pampani (AD Douglas): un momento difficile da affrontare. Il consumatore ha delle necessità che vanno considerate. Hanno investito in app x la simulazione di trucchi. Non sarà più possibile testare, ma il digitale ci viene in aiuto. (Lo aveva fatto Loreal anni fa). Parlare di digital è fondamentale come e-commerce. Continuare a parlare e comunicare con il consumatore, relazionare con loro. Hanno creato un negozio virtuale con un’assistenza virtuale fatta da persone. Molto interessante questo. Le persone hanno bisogno di parlare e non farlo con un Bot, ma con una persona continuamente. X il legislatore: mantenere gli impegni e ricordarsi che le aziende sono sulla stessa barca dei lavoratori.

👉 Giancarlo Nicosanti M. (AD Unieuro): le persone hanno bisogno di risolvere problemi quotidiani, bisogna modificare il linguaggio per andare a soddisfare le esigenze di tutti i giorni. Ovviamente la comunicazione è digitale. Post covid-19, il CLIENTE vorrà la merce a casa? Vorrà entrare in negozio? Vorrà entrare in magazzino? Si fidera’? Vedremo, per ora ci si prepara.

[ Cosa serve per ripartire e le nuove sfide del mercato ]Di webinar ne facciamo come se non ci fosse un domani. Ieri…

Pubblicato da Simona Riccio su Venerdì 1 maggio 2020

Una cosa è certa, i cambiamenti ci saranno, ci sono già, ma la voglia di tornare alla normalità è alta. 📍Bisogna però far tutto in sicurezza, bisogna anche sapersi adattare ai cambiamenti senza ribellarsi troppo.

Buon primo maggio a tutti!

Grazie,

Simona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here